SQUALO GOBLIN: UN PESCE FANTASY

LO SQUALO GOBLIN: UNA CREATURA LEGGENDARIA O UN FOSSILE VIVENTE?

Lo squalo goblin: una delle creature più inquietanti che si aggirano nei nostri mari

Ci stiamo avvicinando ad Halloween ed anche Guida del Pescatore inizia a percepire quel clima un po’ gotico ed horror che piace tanto ai bambini. E così la nostra rubrica a partire da questa settimana inizia a tingersi di noir per immergersi completamente nell’atmosfera spaventosa delle zucche intagliate e dei teschi.

Bene, iniziamo subito! Il pesce di questa settimana è davvero mostruoso ed inquietante. È un pesce misterioso, forse anche un po’ spettrale e leggendario che si aggira da millenni negli abissi dei nostri oceani. Stiamo parlando dello Squalo Goblin.

Lo squalo Goblin o Mitsukurina owstoni è un esemplare leggendario con caratteristiche anatomiche e strutturali che sono rimaste immutate nell’arco di milioni di secoli e per questo motivo viene anche definito un fossile vivente.

squalo goblinVisto da dietro potrebbe apparire come un semplicissimo squalo comune. Infatti, ha un corpo semi fusiforme, delle piccole pinne laterali e la pinna caudale molto lunga.

Ok, ma allora qual è la sua stranezza? Date un’occhiata alla foto qui di fianco! Avete visto il muso? Fa rabbrividire!

PERCHÉ È CHIAMATO SQUALO GOBLIN?

squalo goblinBasta dare uno sguardo veloce al suo muso! Eh sì, avete visto bene: è identico a quella creatura mostruosa dei libri fantasy! Il muso è molto appiattito, simile ad un becco e le mascelle sono di un bel colore rosa!

Adesso però concentratevi sul rostro, non sembra il naso prominente di quelle mostruose creature? E anche i denti: non assomigliano alle enormi fauci dei Goblin? Per di più, hanno anche delle super zanne acuminate! Infine, che dire della testa? E’ totalmente sproporzionata rispetto al corpo!

QUALI SONO LE LORO DIMENSIONI?

Dunque… mentre i goblin dei libri generalmente sono piccoli, lo squalo goblin solitamente raggiunge i 3 o i 4 metri.

DOVE VIVONO?

Lo squalo goblin si aggira in balia delle correnti nelle profondità degli  oceani. E’ possibile incontrarlo a profondità comprese tra i 100 e i 1000 metri. Insomma, una creatura mostruosa che si aggira negli abissi, lì dove il sole non arriva mai.

QUAL E’ LA FUNZIONE DEL ROSTRO?

squalo goblinPare che non utilizzino il rostro come arma per infilzare le loro prede, ma allora a cosa serve?

Forse non lo sapete, ma lo Squalo Goblin ha una vista poco sviluppata e per questo motivo deve far affidamento ad altri organi.

E dove si trovano questi organi? Nel rostro!

Si tratta di centinaia di piccoli organi sensoriali che sono in grado rilevare ed individuare  i campi elettrici emessi dalle prede. A differenza del Pesce Vela, lo squalo Goblin è molto più pigro e non si lancia certo in lotte e corse scatenate verso la sua preda. Ha uno spirito meno guerrigliero, ma non è di certo meno letale.

Bene, con il rostro individuano la preda e poi come la catturano?

Sono dotati di mascelle che sono in grado espandersi e richiudersi molto rapidamente. Questo movimento genera una sorta di vortice/risucchio che li aiuta a catturare la preda.

COSA MANGIA?

Vista la sua lentezza e la sua pesantezza, pare proprio che non sia un grande predatore e per questo si nutre  principalmente di cefalopodi e crostacei.

QUANDO E’ STATO AVVISTATO L’ULTIMO ESEMPLARE?

L’ultimo esemplare è stato catturato  da un pescatore nel 2015 al largo della località di Eden in Australia ed è possibile ammirarlo all’Australian Museum di Sydney (se volete qualche dettaglio in più potete visitare il sito della Repubblica).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *