PESCE PRETE: IL PARROCO DEI MARI

PESCE PRETE: IL FRATE DEL MEDITERRANEO

PESCE PRETE: ANGIOLETTO O DIAVOLETTO?

Cari Amici Pescatori,

oggi vogliamo parlarvi di un altro pesce presente nei nostri mari… un pesce dalle piccole dimensioni… dal nome divino, ma con un carattere tosto… dominato dall’eterna diatriba tra diavolo e acqua santa! Stiamo parlando del Pesce Prete! Scopriamo insieme le sue caratteristiche!

PESCE PRETE: DOVE VIVE?

È un pesce sornione che ama spassarsela sui fondali sabbiosi del Mar Mediteranneo. Adora vivere spiaccicato e insabbiato nei fondali mollicci, appiccicosi delle coste italiane dove non è affatto raro incontrarli.

PESCE PRETE: DESCRIZIONE

È un animale dalle piccole dimensioni che può raggiungere al massimo i 30 cm. E’ caratterizzato da una livrea scura sul dorso e molto chiara sul ventre… ottima scelta per mimetizzarsi sui fondali sabbiosi!

Come potete vedere dalla foto, ha un testone enorme, particolarmente sproporzionato rispetto al resto del corpo e ha degli occhi grandi, molto sporgenti rivolti al cielo… proprio come un prete durante la messa!

PESCE PRETE: CARATTERISTICHE

È un pesce molto robusto e dotato di un equipaggiamento protettivo e poderoso che lo rende supercorazzato come Iron Man!

È un esemplare dalla forma appiattita, dotato di una bocca gigantesca rivolta verso l’alto. Una bocca caratterizzata da denti aguzzi e affilati… una bocca da film horror! Una specie di IT dei mari…

Provate ad immaginare di essere in riva al mare a giocare con i racchettoni, appoggiate un piede e intravedete una specie di sogliola impanata nella sabbia che apre la sua bocca famelica e vi mostra la sua doppia fila di denti superaguzzi e vi dice: “lo vuoi un palloncinino Georgie?”. E poi gnam! Ti mozzica un piede!

PESCE PRETE: ORGANI ELETTRICI

Come la torpedine, anche il pesce prete è in grado di emettere delle scariche elettriche attraverso un organo posizionato dietro gli occhi! Tuttavia, produce scosse piuttosto deboli, poco pericolose, ma comunque abbastanza fastidiose.

PESCE PRETE: LE SPINE

E non finisce qui! Dietro le branchie ha anche 2 spine velonose! È un esemplare supermegaaccessoriato! Meglio di Hop Hop Gadget! Le sue punture non sono pericolose come quelle della tracina, ma provocano un dolore allucinante!

Cosa fare in caso di puntura?

Immergere subito il piede in acqua bollente e attendere! È un veleno termolabile, per cui il calore permetterà di alleviare il dolore.

PESCE PRETE: ALIMENTAZIONE

Il suo pranzo preferito è a base di pesciolini e altri piccoli animaletti.

Come caccia le sue prede?

Si insabbia e mimetizza nel fondale, lasciando fuori solo i suoi enormi occhi che utilizza come periscopi! Quando nota qualche bel pescetto nei dintorni, lo attira mediante un filamento che esce dalla sua bocca. Muove questa appendice come se fosse un vermicello, un po’ come facciamo noi con i bigatti durante un bella pescata a passata. A quel punto sguscia fuori alla velocità della luce e se lo pappa! Un vero e proprio agguato!

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *