PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBI

Pescare sul Lambro è una vera sfida! Se amate la natura e volete passare qualche ora in completo relax a due passi da casa, il Lambro vi aspetta!

Pescare sul Lambro non è semplice! Questo fiume è un emissario del Lago di Pusiano e lungo il suo tragitto attraversa  le metropoli più popolate della regione per poi immettersi nel fiume Po. Le sponde del fiume sono impervie e ricche di una folta vegetazione che ostacolano la pesca, tanto che a volte diventa un’impresa. Infatti, se si vuole cacciare qualche esemplare di taglia, spesso si deve andare a scovarlo in punti davvero impossibili. E’ un fiume che ci offre in ogni sessione delle vere sfide, regalandoci ad ogni uscita delle forti emozioni e delle grandi soddisfazioni. Il suo alveo non accoglie una portata d’acqua paragonabile ai grandi fiumi, ma nonostante ciò è ricco di vita.

Ma parliamo di pesca!

PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBI Pescare sul Lambro i grossi Barbi europei e nostrani non è un compito facile, perché gli esemplari di taglia sono pochi e vanno cercati. Quindi come facciamo a prenderne uno?

Ricerca dello spot

Per catturare un esemplare di taglia dobbiamo per prima cosa capire le abitudini di questo formidabile lottatore! Il barbo ha un corpo allungato e snello, con dorso leggermente bombato. E’ un pesce nato per fronteggiare le forti correnti e ama pinneggiare nei fondali sabbiosi e ghiaiosi. Nella mia esperienza posso dirvi che amano anche nascondersi sotto le prismate con buche molto profonde. Per cui  prima di pescare, dovete trovare uno spot con le seguenti condizioni:  correnti veloci, fondali ghiaiosi/sabbiosi, buche abbastanza profonde  e grossi sassi che vengono usati come nascondigli. E’ proprio in questi luoghi che potrebbe nascondersi un vero big!

Condizioni del fiume

Un altro importante fattore da non tralasciare sono le condizioni del fiume. Pescare sul Lambro vuol dire anche scegliere bene i tempi per pescare. Vi consiglio di provare quando il fiume è in piana e le sue acque sono velate. Infatti, proprio in queste condizioni, sono riuscito a catturare i barbi più grossi! In altre parole i momenti migliori sono 2-3 giorni dopo una piena, quando il livello dell’acqua si è stabilizzato e anche il colore dell’acqua sta tornando alla normalità.

PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBITecnica di pesca

Quando andiamo a caccia di barbi, prediligiamo la classica pesca a fondo. Per questa tecnica, generalmente utilizziamo il classico lombrico e pasturiamo con della pasta (classica accoppiata di pane grattato con il formaggio)

Preparata la pastura buttiamo nell’acqua due palle di dimensioni di due arance con lo scopo di richiamare il pesce della zona. Attendiamo 10-20 minuti prima di pescare, in modo da avere a tiro i nostri baffoni!

A questo punto, iniziamo a pescare e se i barbi ci sono non si faranno attendere! La tirata del barbo è emozionante!  Quando abbocca il nostro avversario non fa complimenti e si trascina con sé tutta l’esca senza alcun rimorso!

 

Fare selezione

Il barbo è un pesce gregario e ovviamente oltre agli esemplari più grossi ci sono anche quelli più piccoli. Quindi come fare selezione puntando al big? La risposta è semplice:  usare come esca della pastura da fondo rossa mixata con del pane grattato. In questo caso, modelliamo la pastura a forma di boiles e la inseriamo su un amo dell’8/6. In questo modo, possiamo cercare di evitare di scoraggiare l’abboccata degli esemplari più piccoli puntando a quelli di taglia superiore.

Per concludere, prendere un esemplare di 50 cm richiede molta pazienza, un briciolo di esperienza e perseveranza! Prima o poi il big vi verrà a trovare e sarà una bellissima soddisfazione!

Se volete altre info su questo fiume potere vedere altri due articoli nei link qui di seguito indicati:

Pesca ai pesci gatto

Pesca al cavedano con il sambuco

Non dimenticate di mettere mi piace sulla nostra pagina Facebook e Instagram!

PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBI   PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBI   PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBI  PESCARE SUL LAMBRO: A CACCIA DI BARBI

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *