CALAMARO COLOSSALE

CALAMARO COLOSSALE: UN GIGANTE DAL MANTELLO ROSA

CALAMARO COLOSSALE:

Cari Amici Pescatori!

Ecco tornato un nuovo articolo per la rubrica “Lo sapevate che…

Questi giorni di lockdown sono stati davvero duri, soprattutto per quelli come noi che vivono spesso le loro giornata all’aria aperta!  Sono stati tre mesi assurdi, ogni momento libero era un’occasione per pensare a cosa avremmo potuto fare in giornate così calde e con un sole così splendente… e cosa fa un pescatore quando è travolto dalla malinconia? Va alla ricerca di informazioni! E quindi come dei matti abbiamo iniziato a surfare sul web! Abbiamo letto tutti i forum del pianeta, abbiamo guardato mille milioni di video e poi … ci siamo imbattuti in lui! In una creatura stranissima, una tra le creature più misteriose dell’universo, un misto tra alien e creatura degli abissi, un mollusco con i capelli alla Telespalla Bob… avete capito di chi stiamo parlando?

CALAMARO COLOSSALE: DOVE POSSIAMO INCONTRARLO?

Il calamaro colossale è il più grande cefalopode al mondo e vive in uno degli ambienti meno esplorati della terra: gli abissi! Principalmente si aggira nelle acque profonde dell’Antartide, dell’America del Sud, del Sudafrica e della Nuova Zelanda.

CALAMARO COLOSSALE: CARATTERISTICHE

Avete presente il calamaro gigante? Ecco il calamaro colossale è ancora più grosso e pesante! 😱😱 Può raggiungere i 15 metri di lunghezza e ha degli occhi giganteschi. Indossa un enorme mantello che così a prima vista sembra essere un mix tra il mantello di Batman e una gelatina Haribo, rosa, gelatinosa e molliccia. E invece? Sorpresa delle sorprese è una specie di scudo protettivo rosa formato da muscoli d’acciaio superpotenti che sostengono tutto il corpo. Come il Polpo dagli Anelli Blu, tutto il mantello è ricoperto da cellule chiamate cromatofori che gli permettono di mimetizzarsi perfettamente con ciò che lo circonda.

È inoltre fornito di mascelle che formano un becco massiccio e voluminoso come quello dei pappagalli perfetto per tagliuzzare in piccole parti le sue prede.  All’interno della bocca c’è una lingua ricoperta di denti così come le guance, un ottimo apparato per sminuzzare il cibo.

CALAMARO COLOSSALE: GLI OCCHI

Avete presente la frase: “ma che occhi grandi che hai?” ecco qui bisogna proprio dirlo! Il Calamaro colossale ha degli occhi enormi usati per captare le prede nell’oscurità delle profondità marine. Possono addirittura misurare 27 cm di diametro, sono mobili e molto acuti. Ma come fa a vedere nel buio? Come il Calamaro Vampiro, anche il calamaro colossale è dotato di fotofori che gli permetto di emettere luce per individuare le sue prede. Pare che sia in grado di captare la bioluminescenza del placton a 120 metri di distanza.

CALAMARO COLOSSALE: 8 TENTACOLI e LA CACCIA

Come tutti i cefalopodi, è dotato di 8 braccia. Ogni braccio è ricoperto da numerose ventose circondate da denti e uncini, un’arma letale per le sue prede! Non ci sono video né testimonianze sul suo modo di andare a caccia, possiamo però dirvi come immaginiamo noi questa scena.

È sera, lo stomaco è ancora vuoto dopo una lunga giornata trascorsa a ondeggiare sui fondali oceanici. Un pescetto piccolino e un po’ incauto si avvicina, gli gira intorno ignaro del fatto che il calamaro ha saltato il pranzo, perché troppo impegnato ad ammirare il movimento sinuoso del proprio mantello. Un leggero spostamento d’acqua cattura subito la sua attenzione… un piatto prelibato e baaaam! In un secondo agguanta la sua preda con due enormi tentacoli forniti generosamente da Madre Natura. Infilza un po’ di qua, un po’ di là con i suoi aguzzi uncini. Povero pescetto non ha più scampo, avvolto totalmente dalle braccia e risucchiato ventose, viene avvicinato al becco e divorato in un lampo!

CALAMARO COLOSSALE: IL SANGUE BLU E L’INCHIOSTRO

Le particolarità di questo mollusco non finiscono qui! Come ogni re degli abissi che si rispetti, il calamaro colossale ha il sangue nobile: bello colorato di blu, un sangue straricco di rame!

Ma non finisce qui… questi esemplari hanno addirittura 3 cuori… sì, avete capito bene! Due cuori pompano il sangue alle branchie ricoperte da oltre 100 lamelle, e il terzo? Il terzo distribuisce il sangue a tutti gli organi del corpo.

E poi? E poi come tutti i calamari anche questa specie possiede una sacca di inchiostro all’interno del mantello. Utilissima nelle lotte con gli altri colossi abissali… una spruzzata negli occhi e via veloce come un fulmine.

CALAMARO COLOSSALE: LE CATTURE

Rarissimamente ci sono registrate catture di questi esemplari. Sicuramente una tra le più famose è il calamaro colossale catturato nel 2007 in Nuova Zelanda. Un esemplare di oltre 450 kg e lungo oltre 4 m. Catturato casualmente da un peschereccio venne subito congelato e trasportato al museo Te Papa Tongarewa di Wellington in Nuova Zelanda dove venne dissezionato, studio e dove tutt’ora è esposto e conservato in formaleide. Se siete curiosi, andate a dare un’occhiata al sito web del museo.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *